EN
open open WineBoardEducational EN

Il Progetto Indigena

nelle parole di Ian D'Agata

Oh Barolo, perché sei tu Barolo?

Ian D'Agata e gli altri W.E.B.

Il Nebbiolo giunge nel Celeste Impero

Lingzi He racconta il Nebbiolo in Cina

Piemonte: un ventaglio di varietà

Mille vini per mille occasioni raccontati da Michaela Morris

I Tannini: Cosa, Come e Perché?

Bernard Burtschy ci spiega il valore dei tannini nel vino

Partners

I sostenitori del nostro progetto

Nascetta - Le Strette

Giallo paglierino intenso. Al naso è fresco e abbastanza intenso; fiori bianchi, frutta croccante e sentori agrumati, con una lieve nota minerale e di pepe bianco.  In bocca è secco, caldo e abbastanza fresco. Finale secco, un po’ troppo alcolico e abbastanza persistente.

Michele Longo

Ruché - Cantine Sant'Agata

 

Rosso rubino. Al naso si presenta inizialmente un po’ chiuso; poi si apre su sentori floreali di iris e lavanda e di piccoli frutti rossi; note speziate di pepe e cannella. Al palato è fresco e sapido, tannini morbidi e delicati. Abbastanza lungo e persistente; finale fresco e sapido.

Michele Longo

Barbaresco Bernadot - Ceretto

Rosso rubino con sfumature granato. Naso tipico dei Barbaresco di Treiso, con intensi sentori floreali (viola e rosa) e di piccoli frutti rossi (lampone, ribes e amarene) e una piacevole nota balsamica.

Michele Longo

Franciacorta Brut Blanc de Blancs - Cavallieri

Colore pallido, di grande finezza al naso. Il vino è denso e di buona struttura, suadente ma con una vibrante tensione. È un vino pas dosé

Bernard Burtschy